Perché scegliere la tecnologia a LED?

- MAGGIOR DURATA (dalle 25000 ore di un tubo a LED fino 50000, se immaginiamo che le ore medie annuali di un P.d.V. sono circa 3700, è semplice calcolare la durata in anni).

- ECO-COMPATIBILITA’ (le lampade tradizionali contengono gas tossici).

- EMISSIONE DI LUCE PRATICAMENTE PRIVA DI ULTRAVIOLETTI – UV – E DI INFRAROSSI – IR – (gli alimenti, i cosmetici e i tessuti; sono i più danneggiati dai raggi UV e IR).

- ASSENZA DI MANUTENZIONE.

- RISPARMIO ENERGETICO (per esempio un 13 watt a LED equivale ad 50 watt di una lampada tradizionale).

- ELEVATA EFFICIENZA LUMINOSA (usando i LED possiamo garantire lo stesso tipo di luce delle lampade tradizionali)


I LED NON SONO UNA MODA, SONO UNA NECESSITA’!

E’ infatti previsto che tutte le nazioni, entro il 2025, dovranno adottare un’illuminazione esclusivamente a LED.


CHE COS’E’ UN LED

- L.E.D. significa Diodo ad Emissione Luminosa


Sono attualmente la massima espressione tecnica per quanto riguarda la resa luminosa (fino a 130 lm/W) e le correnti di pilotaggio (fino a 1000 mA e oltre).


COME VALUTARE I PRODOTTI A LED?

I PRINCIPALI VALORI ILLUMINOTECNICI SONO:

    1. Watt
    2. Lumen
    3. Lux
    4. Efficienza Lumen/Watt
    5. C.R.I. –Indice di resa cromatica (Ra)
    6. C.C.T. – Temperatura di colore correlata (K°)


È sempre necessario prendere in considerazione la combinazione di tutte queste variabili e non considerarle singolarmente.

Il Lumen è l’unità di misura del flusso luminoso e rappresenta la quantità di luce totale (performance) emessa per secondo da una fonte luminosa.

I lumen devono essere sempre messi in correlazione con i Lux.

Lux è l’unità di misura per l’illuminamento ad una certa distanza tra la sorgente e la superficie illuminata.

L’intensità luminosa varia a seconda della gestione delle ottiche (riflettori).

Gli stessi Lumen emessi con angolo di 40° forniscono più Lux per metro quadro che gli stessi Lumen con un angolo di 80°.

L’efficienza luminosa è il rapporto tra il flusso luminoso e la potenza in ingresso impiegata (lm/watt).

È la misurazione di come una sorgente luminosa produce luce visibile. È uno dei valori più importanti di comparazione.

I LED hanno un’efficienza più alta di qualsiasi altra fonte luminosa.

Il C.R.I., unità di misura quantitativa espressa in percentuale.

Per progetti di interni dovrebbero essere usate solamente luci con una resa cromatica uguale o superiore a 85%.

L’85% attualmente è il miglior compromesso tra efficienza luminosa ed alto C.R.I.

La temperatura colore di una sorgente luminosa definisce le varie tonalità di bianco ed è convenzionalmente misurata in temperatura assoluta, in Kelvin (°K).

Il bianco caldo ha una bassa temperatura colore (2700/4000 °K) parametri indicati principalmente  per ambienti interni. Il bianco freddo ha un’alta temperatura colore (4500/8000°K) parametri indicati principalmente per ambienti esterni.