Perché scegliere le Pompe di Calore?

I consulenti Arrow Technology sono esperti nel RISPARMIO ENERGETICO e sapranno consigliarti il sistema migliore per il tuo Risparmio.

Come scegliere una pompa di calore

Ci sono dei fattori da valutare nella scelta della pompa di calore.
I parametri e le caratteristiche possono essere consultati nell’etichetta. La pompa di calore serve per riscaldare la casa in inverno e raffreddarla in estate. La pompa di calore è particolarmente indicata nelle mezze stagioni e per chi non ha un riscaldamento autonomo per potare l’ambiente alla temperatura desiderata.
Quando si acquista una pompa di calore bisogna prestare attenzione all’inverter, si tratta di una tecnologia che consente di regolare in modo continuo ed automatico la potenza e la velocità di funzionamento dell’apparecchio. Con la presenza dell’inverter sarà possibile regolare la pompa di calore proprio come un termostato fa con l’impianto autonomo. I climatizzatori continui hanno un sistema ON/OFF che impone continui avvii e spegnimenti con conseguenti sprechi energetici.

Esistono pompe di calore di piccola o media potenza e pompe di calore di grande potenza.

Le pompe di calore a piccola o media potenza sono le più diffuse in ambito domestico. Sono in grado di generare da 2,5 a 20 kW di potenza resa. Possono essere utilizzate per il riscaldamento dell’acqua a uso sanitario.
Questi sistemi sono costituiti da un monoblocco che raggruppa tutti i componenti o da un sistema detto “Split” dove l’impianto della pompa di calore è dato da un’unità estera (composta da un compressore e da uno scambiatore di calore) e un’unità interna (composto da un dispositivo che immette l’aria e/o l’acqua calda o fredda in base alle necessità). Le pompe di calore con una potenza superiore ai 20 kW riescono a riscaldare intere abitazioni, uffici o addirittura palazzine.

Ecco i perchè:

- Ha un approccio sistematico al miglioramento continuo dell’efficienza energetica delle organizzazioni di ogni tipo o dimensione.

- Permette una riduzione dei costi energetici attraverso un processo di identificazione e gestione del consumo di energia. La conoscenza e la pianificazione dei propri consumi, consente, inoltre, di ottenere vantaggi contrattuali nei confronti dei fornitori di energia garantendo così anche un approvvigionamento energetico sicuro.

- Basata sul Modello PDCA, facilita l’allineamento e l’integrazione con altri sistemi di gestione.

- Prende in considerazione ed agevola il rispetto degli obblighi legali e contrattuali.

- Ha un impatto sulla catena di fornitura: nell’acquisto di strumenti/impianti con impatto elevato sul consumo di energia, l’organizzazione dovrebbe informare i fornitori che l’acquisto viene valutato anche sulla base di parametri di efficienza energetica.

- Permette certificazione di parte terza (da parte di un Organismo di Certificazione).  

- Consente la riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra e di carbonio, ottimizzando la performance ambientale nel rispetto dei limiti di legge attuali e futuri, contribuendo inoltre al miglioramento dell’immagine aziendale e del rapporto con gli stakeholder.